CRESCENDO E CODA …(grand pas de deux). - La nuova umanità

Vai ai contenuti

Menu principale:

CRESCENDO E CODA …(grand pas de deux).

Padre/Madre e Entità Superiori
 


http://abundanthope.net/pages/Others_28/CRESCENDO-AND-CODA.shtml

Non riveliamo chi ha ricevuto questo, ma è uno dei nostri (amici di AH). Questo messaggio proviene da Christ Michael Aton...

CRESCENDO E CODA …(grand pas de deux).

di Christ Michael ATON

(traduzione Lina Capettini e Ben Boux  www.lanuovaumanita.net)

Martedì 6 agosto 2019,

Popolo della TERRA SHAN
Sono io, MICAEL ATON DI NEBADON,
Qui per connettermi di nuovo con voi in questo momento propizio.
Avete resistito, qui, a molto, inconsapevolmente, come molti altri,
E mentre la TEMPESTA PERFETTA è cresciuta intorno a voi, molti sono stati i fili sviluppati,
intrecciati insieme, magistralmente e senza errori; il reticolo del mio epilogo finale è stato reso manifesto su questo mio Amato pianeta.

Questa coltre del DESTINO si è posata delicatamente, ma con fermezza sulle spalle di coloro che ora sono qui; tutti coloro che camminano su questo pianeta IN QUESTO MOMENTO, RECANO UN MARCHIO.

Questa INELUDIBILE FIRMA ENERGETICA testimonia questo PRECISO MOMENTO nel DISPIEGARSI DEL CRESCENDO del SORGERE DELLA LUCE E VITA.

Poiché il REGNO DELL'ETA' DELL'ORO è iniziato, non vi pare?
MILLE ANNI di PACE e PROSPERITÀ di un genere che questo pianeta non ha MAI visto prima nella sua intera storia dell'esistenza.

NON scambiate ciò a cui si assiste ora come fosse qualcosa DI DIVERSO dalla DISPERSIONE finale degli SCARTI semi-permeati da una FETIDA INFEZIONE RESA ESAGERATA.
DISTRUTTA e FATTA A PEZZI IN UN BATTESIMO DEL FUOCO, questa INFESTAZIONE parassitaria ha perso la sua PRESA sul suo OSPITE.

Infatti, anche ora nelle sua UMILIATA AGONIA, la BESTIA, o quanto meno i suoi fuorviati tirapiedi, SI SCATENA IN TUTTE LE DIREZIONI, nel tentativo disperato di riprendere qualche parvenza di CONTROLLO.

Il DIABOLICO SENTIMENTO alla base di questa REAZIONE, è SCIOCCATO, CONFUSO, SCOMBUSSOLATO e TERRIFICATO.

I suoi tentacoli AFFERRANO SENZA ENERGIA tutto ciò che assomiglia al suo NEMICO.
Il suo stesso ESSERE è lacerato e la sua ESISTENZA SVANISCE come nebbia che si dissolve in una DOLCE, NUOVA GIORNATA DI PRIMAVERA.
ANCHE LA LUCE SOLARE STESSA, semplicemente non la può tollerare.

Ora, cosa significa questo per voi, miei cari Chela?

Voi che avete servito GRANDEMENTE e con ONORE, in missione dalla SORGENTE, OH ARMATE DI UN DIO MAGGIORE,
Molti con grande dolore, MAESTRI stanchi della guerra, dissodando le trincee della EMPIETA' E DEL PURGATORIO,
Mantenendo la posizione......miei amati Fratelli e Sorelle nella LUCE, vi do la mia GRATITUDINE e il mio AMORE.
Prendetevi un momento per NOTARE LA MIA PRESENZA; se lo DESIDERATE, VI OFFRO CON GIOIA IL MIO ABBRACCIO.

AD OGNUNO DI VOI.

Nei momenti calanti di questo capitolo finale,

NON LASCIATE CHE I VOSTRI SENSI FISICI VI INGANNINO.

Ricordatevi........ Il regno dell'INGANNATORE E' NEL FISICO, e anche ciò, che rimane ora di questo VAMPIRO ENERGETICO, orienta tutte le sue consistenti RISORSE MATERIALI, PER COSTRINGERVI A GUARDARE QUELLO CHE LUI VUOLE CHE GUARDIATE......
Lui NON PUÒ TOCCARE i regni della PRIMA SORGENTE e CENTRO.

RIMANETE con ME.
IO HO TUTTO CIO' CHE DOVETE SAPERE.

Non cedete all'ODIO e alla PAURA,
alla DISPERAZIONE o alla MANCANZA DI SPERANZA.
Guardate...soltanto.
Senza Giudizio.
Osservate quelli che inavvertitamente hanno fatto scivolare il CAPPIO intorno ai PROPRI COLLI.
Quelli che ancora adesso si preparano a SALTARE DALLA PIATTAFORMA (dell'impiccagione).

La TRAPPOLA E' PRONTA.
L'ESCA E' STATA INGOIATA.
INGHIOTTITA TUTTA...in effetti.
IL MALE è talmente prevedibile.

IO, MICAEL ATON, SIGNORE DEL MIO UNIVERSO,

VI DO UFFICIALMENTE IL BENVENUTO,

NELL'ETA' DELL'ORO.

#################################################

La struttura classica del duetto, chiamata grand pas de deux, è considerata quella che presenta cinque parti distinte, che comprendono l’entrata, un adagio, due variazioni – ossia un solo per ogni ballerino – e la coda conclusiva. Spesso oltre alla struttura è presente anche una coerenza simbolica e concettuale, che fa condividere ai due danzatori un’unico tema. Nel caso di una storia d’amore, ad esempio, le espressioni e l’attorialità contribuiranno a mettere l’accento sul tema portante.

L’entrata sul palco – entrée – ha la funzione di un preludio di breve durata, il cui scopo è interrompere l’andamento generale dell’opera e sottolineare il momento del pas de deux. I due ballerini generalmente entrano da soli e si "incontrano" sul palco, prendono posizione l’uno accanto all’altro preparandosi per l’inizio del duetto

L’adagio è invece il corpo principale della coreografia a due. Gli eleganti, aggraziati ed elaborati movimenti della coppia disegnano un andamento lento ed ampio, in cui la ballerina ha la parte più evidente, forte dell’appoggio del suo partner. Questi, invece, dovrà puntare sulla presenza e sull’uso di uno "sforzo grazioso", per sostenere la ballerina senza apparire in difficoltà. I modi con cui ciò si produce sono moltissimi e tutti sono accomunati dall’offrire un supporto senza il quale i passi bilanciati e complessi della ballerina sarebbero non solo virtualmente difficili, ma anche impossibili.

Una volta completato l’adagio, i due si separano e, a turno, assumono un ruolo centrale sul palcoscenico, dando vita alle variazioni – dei veri e propri soli. A differenza dell’adagio, i movimenti si fanno molto più spettacolari e rendono evidente il complesso allenamento tecnico richiesto ai ballerini. Sono i momenti salienti in cui i due danzatori dialogano attraverso un vocabolario di movimenti proprio, con cui possono sottolineare il tema portante del pas de deux ma anche, allo stesso tempo, mostrare le proprie massime doti acrobatiche.

La conclusione del pas de deux è invece affidata alla coda. Si tratta di una riproposizione sintetica delle fasi precedenti del duetto, in particolare degli elementi caratteristici dell’adagio, il cui scopo è placare l’esuberanza delle variazioni e preparare il pubblico al ritorno verso l’andamento originario dell’opera.

Fra i grandi pas de deux nella storia del balletto ricordiamo quelli de Il lago dei cigni, Lo schiaccianoci, e naturalmente il lungo duetto finale del Don Quichotte.







 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu