Gesù. Voi vivete inseparabilmente alla Presenza dell'Uno. - La nuova umanità

Vai ai contenuti

Menu principale:

Gesù. Voi vivete inseparabilmente alla Presenza dell'Uno.

Sananda, Esu,Kathryn

Gesù. Voi vivete inseparabilmente alla Presenza dell'Uno.

https://johnsmallman2.wordpress.com/

Tramite John Smallman

Jesus Audio Blog per mercoledì 6 gennaio.

(traduzione Lina Capettini – www.lanuovaumanita.net )

"Voi vivete inseparabilmente alla Presenza dell'Uno, amati e apprezzati oltre la vostra capacità di comprendere appieno."

EFFETTI emotivi stanno sorgendo per tutti ovunque, e sono inquietanti, disturbanti, persino spaventosi per molti. Troppe distrazioni: COVID-19, elezioni Presidenziali Statunitensi, Brexit, tra le altre cose, stanno allontanando voi e molti, molti altri, dal vostro lavoro interiore. Quel lavoro è essenziale, ed è amare qualunque cosa si presenti nelle vostre vite personali o come riportato dalle notizie mondiali. La distrazione da quel lavoro non deve impedirvi di entrare dentro di voi quando vi svegliate al mattino, ogni volta che avete un momento libero durante il giorno e prima di dormire la notte, per rilassarvi nella pace e nell'Amore dei vostri sacri santuari interiori.

Sì, certo che dovete occuparvi della vostra vita umana quotidiana, tuttavia, non lasciate che quelle faccende e doveri quotidiani vi facciano dimenticare di fare il lavoro interiore. Vi siete incarnati per essere qui ora a fare questo lavoro per aiutare il risveglio dell'umanità. Avete scelto di essere qui in questo momento perché avete compreso appieno quanto sarebbe stato importante il lavoro che avreste fatto. Quel senso di conoscenza, di scopo, è stato diluito o è meno chiaramente evidente a molti di voi a causa dei limiti che il fatto di essere umani vi impone, velando gran parte della vostra consapevolezza sia del vostro compito terreno che della vostra natura celeste.

Molte persone hanno la sensazione radicata di non essere abbastanza brave, di non essere degne, di non essere amabili, ma questo è completamente non valido. Sì, come esseri umani nella forma potreste vivere le vostre vite in modo più amorevole e compassionevole, e molti di voi hanno stabilito e ripristinato l'intento di farlo, ma poi tendete a giudicarvi molto duramente e negativamente quando vi vedete come se aveste commesso un errore o se aveste fallito. Come esseri umani avete scelto di imparare la lezione che siete Amore incarnato, e le opportunità di apprenderlo vi vengono spesso presentate, e a volte non ve ne rendete conto in quel momento, o anche poco dopo.

Quando, finalmente, ve ne rendete conto, spesso vi rimproverate per non esserne stati consapevoli nel momento in cui sono accadute. Quando vi soffermate su questo tipo di auto-giudizi, chiedendovi come sia stato possibile aver permesso a voi stessi di dire o fare quello che avete detto o fatto, prosciugate le vostre energie e intensificate la sensazione di non essere abbastanza bravi. E farlo è deprimente, vi prosciuga di energia, perché è chiudere fuori l'Amore.

Ricordate, siete esseri Divini perfetti; è solo che la Verità di ciò vi è nascosta a causa dei limiti dell'essere in forma umana. E nel ricordare, tenete anche presente che siete stati creati perfetti da Dio, che vi ama interamente e completamente senza giudicarvi nemmeno per un momento. In quella conoscenza perdonatevi, smettetela di aggrapparvi e di rivisitare i vostri errori e fallimenti, che sono, in ogni caso, finiti e conclusi, e andate avanti nella consapevolezza di essere sempre ed eternamente amati mentre vivete inseparabilmente alla Presenza dell'Uno, amati ed apprezzati oltre la vostra capacità di comprendere appieno mentre siete ancora nella forma.

Il vostro destino è risvegliarvi, perché il processo di risveglio è stato stabilito nel momento preciso in cui avete scelto di sperimentare la separazione: solo un momento fa. L'ambiente di separazione che avete stabilito collettivamente è estremamente convincente nella sua presentazione dell'irrealtà come Reale. Ciò che è reale è assolutamente bello, pacifico, gioioso, vi accetta, vi ama e vi onora, in ogni momento della vostra esistenza eterna. La realtà è dove siete in ogni momento: non c'è niente altro! Questo è fonte di confusione per voi perché tutti volete solo essere amati, eppure ovunque guardate potete vedere il contrario - paura, rabbia, odio, amarezza e disperazione - quindi la vita può sembrare senza speranza. Non lo è! State tutti facendo enormi progressi lungo i vostri percorsi individuali verso Casa, progettati in modo meraviglioso e unico.

Molto spesso questo non è affatto evidente quando si sperimentano cose, situazioni e difficoltà relazionali che sembrano totalmente rimosse da qualsiasi scopo evolutivo o spirituale. L'esperienza della vita umana per ognuno è individuale. Questa era l'intenzione con cui è stato progettato l'accordo collettivo per la separazione. Ciascuno di voi sperimenta la vita nel proprio modo unico; la vostra esperienza è diversa da quella di tutti gli altri. Non potete sapere qual è il percorso di un altro, e quindi non è utile cercare di mettere qualcuno sulla 'retta via', perché non c'è modo di sapere cosa o dove sia, o dove potrebbe condurlo.

Quello che potete fare è sostenere qualcuno che è nei guai, nel dolore o nella sofferenza essendo presente con lui e vedendolo, amandolo e ascoltandolo. Come tutti sapete, quando qualcuno concentra la sua attenzione su di voi, ovviamente "vi vede" e vi ascolta; vi sentite molto meglio in voi stessi, sentite di essere "importanti" per quella persona, vi sentite accettati. Tutti desiderano essere accettati, e l'Amore è accettazione, Accetta sempre incondizionatamente perché è questo l'Amore, non pone mai condizioni perché non ce ne sono.

Nell'ultimo anno le persone sono diventate più disconnesse, più separate dagli altri di quanto non fossero accettate come normali, e questo è stato estremamente inquietante e disturbante per loro. Pertanto, quelli di voi che stanno leggendo o ascoltando questo o altri messaggi d'amore devono intensificare il loro intento di essere solo amorevoli, qualunque cosa sorga. State tutti indubbiamente scoprendo che molto di più sta sorgendo per voi stessi, così come per il collettivo umano, e le ragioni per cui è così sono abbastanza chiare, poiché affrontate le vostre cose che si intensificano man mano che vengono riconosciute, ringraziate. Avete prestabilito tutto come parte dei vostri percorsi di vita individuali per indirizzarvi o spingervi verso il risveglio, e rilasciarle. Quando le rilasciate invece di reagire, concentratevi sul ringraziare per ciò che vi hanno insegnato, perché, così facendo, troverete dentro di voi la forza e un desiderio intenso di interagire solo amorevolmente con tutti gli altri. Ed è per questo che attualmente siete incarnati in forma umana.

Il vostro compito individuale è essere amorevoli. Ciò non significa che cedete la vostra sovranità o siete d'accordo con opinioni o convinzioni che non sono amorevoli, ma vi comportate e parlate in modi che sono in linea con l'Amore, senza impegnarvi nel giudizio degli altri. Ogni essere umano ha sperimentato più che sufficientemente il giudizio e la vergogna mentre ha vissuto la sua vita umana e, come potete vedere molto chiaramente, questo è estremamente divisivo: SEPARANTE!

Tutti sono Uno, quindi il risveglio è smettere di impegnarsi nella divisione. Consentite agli altri le loro opinioni diverse senza sentire il bisogno di correggerle o di essere d'accordo con loro. Il disaccordo può essere molto stimolante se potete ascoltare pienamente la posizione o la percezione dell'altro, perché può mostrarvi pacificamente e amorevolmente eventuali difetti che possono esistere in voi stessi. Il disaccordo è normale - a me piacciono i biscotti, a te piacciono le torte - e non deve creare divisioni, invece onorate coloro con i quali non siete d'accordo e scoprirete molto spesso che vi onoreranno. Ciò consentirà ad entrambi di andare avanti liberamente e felicemente, accettando l'individualità l'uno dell'altro, invece di giudicare il loro disaccordo con voi come sbagliato, e quindi mantenere risentimenti o rancori l'uno contro l'altro, il che, ovviamente, prosciuga la vostra energia, facendovi sentire stanchi, arrabbiati e depressi: DRENATI!

Quando vi sentite così, è perché avete scelto di essere turbati dalle convinzioni, dagli atteggiamenti o dai comportamenti dell'altra persona, e poi vi siete soffermati su quanto siano ingiusti o irragionevoli. Ma perché dovreste concentrarvi su "cose" che vi svuotano? Non ha assolutamente senso. Se avete bisogno che gli altri siano d'accordo con voi, significa che non state accettando voi stessi. E perché non lo fate? Dio vi accetta completamente e totalmente così come siete, quindi onoratelo accettando voi stessi. Il giudizio di sé non è in linea con l'Amore, quindi lasciatelo andare, non è valido, e godetevi la pace che poi lo sostituirà.

Il vostro amorevole fratello, Gesù.





 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu