Pasticcio coronavirus 12 - La nuova umanità

Vai ai contenuti

Menu principale:

Pasticcio coronavirus 12

Altri
 

Pasticcio coronavirus 12. Il test COVID-19 produce fino al 90% di falsi positivi! E i kit di test Covid-19 sono stati distribuiti anni prima che venisse dichiarata la pandemia!

https://pdcnrant.proboards.com/thread/4018/ny-times-covid-tests-bogus

(traduzione Ben Boux  www.lanuovaumanita.net)

Nt Quando viene detto "vivo" attribuito al virus, si deve intendere attivo in quanto il virus di per sé non è vivo, non si riproduce e agisce solo influenzando una cellula.

... E' sorprendente come è ingannato il popolo... Gli esseri sono diventati pecore.

Postato da Krishna Kalki l'8 ottobre 2020
COVID-Positivo diagnosticato erroneamente! VERITÀ: molto peggio!

Di Michael Thau
"L'impulso a salvare l'umanità è quasi sempre una falsa faccia per l'impulso a governarlo."

- HL Mencken

Nella voce precedente, abbiamo appreso come un processo inventato per aumentare le dimensioni dei campioni di ricerca di DNA chiamato  reazione a catena della polimerasi  viene utilizzato per testare i virus anche se il ragazzo che ha ricevuto un premio Nobel per averlo inventato ha detto che usarlo in questo modo non lavora.

Il processo PCR di Kary Mullis prende segmenti di DNA attraverso un "ciclo" che ne raddoppia la quantità. Se fate agire un singolo segmento di DNA attraverso solo 40 cicli, finirete con 1 x 240 , che è più di un trilione di copie. Ricordate quel numero, sarà importante in seguito.

Abbiamo anche visto che il virus COVID-19, come qualsiasi altro virus, è solo un codice genetico circondato da un guscio che funge da "cavallo di Troia", consentendo al virus di invadere le cellule degli organismi viventi. Una volta all'interno, il codice genetico esce dal guscio, dirottando le funzioni della cellula per far sì che produca più copie del virus trasmesso .

Il codice genetico all'interno del guscio del virus COVID-19 è l'RNA. Quindi, poiché il ciclo PCR funziona solo sul DNA, prima che un campione venga testato per COVID-19 viene utilizzato un altro processo per convertire il primo in quest'ultimo. Una volta fatto, il campione viene sottoposto ad una serie di cicli di PCR per amplificare la quantità di qualsiasi RNA virale convertito che era originariamente in esso, quindi ce n'è abbastanza da essere rilevato.

Ma due fattori sono responsabili della creazione della massiccia inaffidabilità dei test PCR che, come abbiamo visto nella  parte 1 , il New York Times ha riportato, ma minimizzato per spingere verso test di massa di tipo diverso senza screditare l'intero concetto.

I frammenti di materiale genetico la cui quantità viene amplificata NON SONO virus. Sono solo piccoli segmenti di materiale genetico inerte trovati all'interno del guscio di un virus. Senza il guscio, non hanno alcuna capacità di infettare una cellula e riprodursi. Il test PCR non rileva i virus "vivi", nella migliore delle ipotesi rileva solo i loro "resti".
Il rilevamento dei resti virali comporta l'amplificazione massiccia della quantità nel campione originale eseguendolo attraverso cicli di PCR successivi. E nulla riguardo al test PCR stesso vi dirà se c'era effettivamente  un  virus "vivo" nel campione originale.
Il numero di cicli di PCR necessari per amplificare un campione contenente resti virali fino al punto in cui possono essere rilevati è chiamato soglia del ciclo.

E se il New York Times fosse interessato a produrre giornalismo piuttosto che a soldi per test obbligatori, avrebbe concentrato la sua intera storia su qualcosa che devote leggere per tre quarti per scoprirlo.

La Food and Drug Administration ha dichiarato in una dichiarazione inviata tramite posta elettronica che non specifica gli intervalli di soglia del ciclo utilizzati per determinare chi è positivo e che sono "i produttori commerciali e i laboratori ad impostatne uno".

Il Centers for Disease Control and Prevention ha affermato che sta esaminando l'uso di misure di soglia del ciclo "per le decisioni politiche". L'agenzia ha affermato che avrebbe bisogno di collaborare con la FDA e con i produttori di dispositivi per garantire che le misure "possano essere utilizzate correttamente e con la certezza di sapere cosa significano".

Quindi la FDA e il CDC hanno trascorso mesi a proporre un test che prevede l'amplificazione di minuscoli campioni di resti virali finché non ce ne sono abbastanza da rilevare. Ma, secondo il New York Times, non ci sono regole o anche linee guida per quanto amplificano le società di test.

Anche se ovviamente, più risultati dei test positivi producono, più affari a valle riceveranno da persone che sono preoccupate perché hanno avuto contatti con qualcuno che è risultato positivo e il generale è aumentato

Il giornalista Brian Fuss trattiene le informazioni sui test COVID-19 dopo aver ricevuto un test sul coronavirus dall'unità medica della Casa Bianca prima di partecipare a una conferenza stampa con il presidente Donald Trump nella sala riunioni stampa della Casa Bianca, giovedì 9 aprile 2020 a Washington. (AP Photo / Andrew Harnik)

E, naturalmente, il Times ha trascurato di menzionare nulla di tutto ciò, ma, invece, si è concentrato sul continuare a fare test di massa per COVID-19, ma utilizzando un test diverso.

Come abbiamo visto nella voce precedente, non hanno nemmeno menzionato che, poiché qualsiasi test avrà un tasso di falsi positivi, i test di massa significheranno che un numero allarmante di casi falsi di COVID-19 continuerà a essere segnalato ogni singolo giorno da ora fino a l'eternità anche dopo che il virus ha fatto il suo corso, creando un'illusoria pandemia che non scompare mai.

Comodo eh?

Ma ciò che il New York Times dice sull'inaffidabilità dei test PCR sottovaluta anche in modo significativo quanto male il processo ciclico venga abusato per aumentare il numero di risultati positivi dei test.

E probabilmente non è un caso che, se fossero stati in anticipo su quanto inaffidabili siano i dati che abbiamo ottenuto finora dai test PCR, avrebbero avuto difficoltà a sostenere che ci fosse una giustificazione per i test di massa con altri mezzi.

Il loro articolo ci informa che la maggior parte delle società di test eseguono i campioni ricevuti attraverso 40 cicli. Come abbiamo visto sopra, ciò significa che qualsiasi materiale genetico in essi contenuto viene moltiplicato  oltre un trilione di volte . Ci è stato detto che alcune aziende eseguono campioni attraverso solo 37 cicli, il che sta ancora moltiplicando la quantità di RNA virale convertito per un fattore di quasi 140 miliardi.

Il New York Times prosegue affermando che "i calcoli stessi del CDC suggeriscono che è estremamente difficile rilevare qualsiasi virus vivo in un campione al di sopra di una soglia di 33 cicli". Ma questo è un modo ingannevole per affermare ciò che i dati del CDC mostrano che sottovaluta in modo significativo il modo in cui l'utilizzo di 40 o anche 37 cicli porterà a enormi quantità di diagnosi positive che dovrebbero essere negative.

Il CDC non ha avuto solo "estrema difficoltà" a trovare virus vivi in campioni la cui soglia del ciclo era superiore a 33. Non erano in  grado  di trovarne nessuno. Inoltre, spesso non sono stati in grado di trovare virus vivi anche in campioni con soglie di ciclo inferiori.

Ma il peggio deve ancora venire.

Sebbene il CDC abbia risposto al Times dicendo che stavano "esaminando l'uso di misure di soglia del ciclo per le decisioni politiche", il New York Times non sapeva o non voleva che voi sapeste che il CDC ha già  linee guida  che raccomandano ... aspettalo ... 40 cicli di amplificazione. Anche se i  loro stessi ricercatori  non sono stati in grado di trovare alcun virus vivo in campioni con una soglia di ciclo maggiore di 33!

Esatto gente. Il CDC ha emesso le linee guida per i test COVID-19 che le loro stesse ricerche mostrano che sono destinate a significare che molte persone non infettate dal virus otterrebbero i risultati dei test dicendo falsamente che lo erano.

Inoltre, anche l'analisi dei campioni attraverso i 33 cicli menzionati dal New York Times come il punto limite nella ricerca del CDC sembra essere un'amplificazione eccessiva.

Un  documento  citato dal CDC riferisce di non aver trovato virus "vivi" in nessun campione la cui soglia del ciclo è maggiore di 24. E anche il CDC ha trovato molti più campioni privi di virus vivi rispetto a quelli che hanno fatto per soglie di ciclo comprese tra 24 e 33.

Inoltre, un'analisi congiunta di diversi studi diversi da un team di ricercatori di  Oxford ha  anche concluso che i risultati dei test PCR positivi da campioni con soglie di ciclo superiori a 24 non dovrebbero essere presi per indicare la presenza di alcun virus effettivo.

Il risultato di tutto ciò è che i 40 cicli di amplificazione raccomandati dal CDC e utilizzati nella maggior parte dei laboratori statunitensi sembra che genereranno risultati di test molto più falsi positivi rispetto a quanto affermato anche dal New York Times.

Il Times ha affermato che circa il 90% dei campioni prelevati da una serie di test positivi che utilizzavano 40 cicli erano davvero negativi perché, quando sono stati eseguiti solo 30 cicli, non sono stati rilevati resti virali.

Ma dato che anche 30 cicli sembrano essere un'amplificazione eccessiva, è probabile che molto più del 90% fosse effettivamente fasullo. Chissà quante poche diagnosi positive sarebbero state verificate se avessero utilizzato il numero molto più basso di 24 cicli di amplificazione consigliato dal team di Oxford e al di sopra del quale l'altra ricerca citata dal CDC non ha trovato virus vivi.

Inoltre, sebbene altre ricerche almeno a volte abbiano trovato virus effettivi in alcuni campioni con soglie di ciclo pari o inferiori a 24, spesso non ne hanno trovato alcuno. Ciò significa che, per quanto riguarda la ricerca disponibile, i risultati positivi del test PCR non sembrano  mai essere molto affidabili  indipendentemente dal numero di cicli di amplificazione utilizzati.

Ma c'è anche di peggio. Tutti gli studi citati dal CDC sono stati condotti solo su persone con sintomi. E si scopre che il numero di giorni dopo l'esordio sembra avere un enorme effetto sull'affidabilità dei risultati positivi del test PCR.

Secondo quello studio il CDC ha affermato che non ha trovato alcun virus a soglie di ciclo superiori a 24, se un campione risultato positivo viene prelevato più di sette giorni dopo la comparsa dei sintomi, la probabilità che il test indichi la presenza di virus vivi è ... attenxione…. zero.

Ma anche i risultati positivi dei test su campioni prelevati  entro  7 giorni dall'insorgenza dei sintomi non risultano essere molto affidabili. Lo studio ha rilevato solo una  probabilità del  40% o meno di scoprire virus vivi in campioni risultati positivi per i resti virali prelevati in uno qualsiasi dei primi sette giorni dopo l'insorgenza dei sintomi,  tranne  il terzo e il quarto. E quelli presi il terzo giorno avevano solo l'80% di possibilità di contenere virus, mentre quelli presi il quarto avevano solo il 70% di possibilità.

Anche per le persone con sintomi, la ricerca sembra dimostrare che, indipendentemente dal numero di cicli utilizzati, il test PCR diagnosticherà come positive molte persone che non sono effettivamente infette dal virus COVID-19.

Ma quel che è peggio per il regime dei test di massa è che nessuno di questi studi è stato condotto su pazienti asintomatici. Quindi non abbiamo alcun motivo per credere che il test PCR sia  sempre  affidabile per scoprire infezioni in persone che non mostrano sintomi.

Ricordate:

Lo studio che ha tenuto traccia del tempo trascorso dopo il prelievo dei campioni di insorgenza dei sintomi non ha rilevato virus vivi nei campioni risultati positivi prelevati più di 7 giorni dopo l'inizio dei sintomi. Il CDC non ha trovato alcun virus nella maggior parte dei campioni risultati positivi dopo essere stati sottoposti a più di 24 cicli. L'altro studio non ha trovato virus in nessun campione con una soglia di ciclo maggiore di 24. E l'analisi aggregata di Oxford ha anche scoperto che più di 24 cicli di amplificazione sono troppi.

Dato che la maggior parte dei laboratori negli Stati Uniti sta eseguendo campioni attraverso 40 cicli di amplificazione ed i pochi che non lo sono li stanno amplificando 37 volte, per quanto sia difficile da credere, è assolutamente possibile che, a tutti gli effetti,  nessuno in America che è risultato positivo, ma non aveva sintomi, era realmente infetto.

E anche se alcuni lo fossero, è probabile che la percentuale che non lo fosse sarebbe molto più del limite superiore del 90% suggerito dal New York Times.

Inoltre, date le ricerche disponibili, un test PCR positivo non è nemmeno un indicatore affidabile dell'infezione da COVID-19 anche se si hanno sintomi. Non sarebbe affatto sorprendente se la  maggior parte  delle persone con sintomi che sono stati indotti a credere di avere COVID-19 da un test PCR positivo avesse davvero qualcos'altro.

In breve, tutte le ricerche disponibili sembrano indicare che i risultati positivi del test PCR sono assolutamente privi di significato.

Si scopre che il ragazzo che ha vinto un premio Nobel per aver inventato il processo aveva ragione e non dovrebbe essere usato per testare i virus.

Chi l'avrebbe mai pensato?

***  Vedi la  puntata precedente  per ulteriori informazioni sulle ragioni di Kary Mullis per dire che il processo che ha vinto un Premio Nobel per l'invenzione non può essere utilizzato per testare l'infezione virale e come anche il tasso di falsi positivi molto basso che qualsiasi test avrà finirà creazione di un conteggio di casi fasulli. ***

Inoltre, poiché i test PCR sono lo strumento diagnostico standard utilizzato per rilevare l'infezione da COVID-19, anche tutti i dati che ci sono stati forniti sono privi di valore. Non abbiamo la più pallida idea di quante persone siano state realmente infettate dal virus COVID-19 o quale sia il suo tasso di mortalità.

I numeri che i burocrati medici incaricati ci hanno lanciato potrebbero anche provenire da una tavola Ouija.

Ma c'è qualcosa che, in un certo senso, sta succedendo ancora più scandaloso.

Il CDC stava proponendo test PCR per COVID prima ancora che questa ricerca fosse fatta. Stavano anche usando i risultati per compilare dati che poi hanno usato per spaventare il pubblico e giustificare l'adozione diffusa e mai vista prima di misure estreme per rallentarne la diffusione.

Hanno persino ignorato tutte le precauzioni prese per limitare l'uso del test PCR in tutte le precedenti quattro epidemie virali verificatesi in questo secolo.

Chiaramente qualcuno ha bisogno di indagare sul motivo per cui il CDC ha raccomandato ai laboratori di analisi COVID di eseguire i campioni attraverso 40 cicli di amplificazione.

Perché il test PCR viene ancora utilizzato per generare dati che mantengono il paese in uno stato di panico quando è chiaramente inutile è un'altra cosa che ovviamente deve essere esaminata seriamente.

Ma una domanda più fondamentale è perché i test PCR venivano pubblicizzati come "il gold standard" per il rilevamento di COVID-19 prima che venissero eseguiti test per verificare tale affermazione quando non rilevano nemmeno il virus.

Il popolo americano ha avuto paura di rinunciare alle proprie libertà più elementari sulla base di un test che sia Anthony Fauci che il direttore del CDC Robert Redfield dovevano sapere che non c'era motivo di ritenere affidabile. E una volta che la ricerca ha dimostrato che il test è probabile che diagnostichi falsamente milioni di americani che non hanno realmente il COVID-19, non solo non hanno fatto nulla per interromperne l'uso, ma hanno continuato a spaventarci con i suoi risultati.

Stiamo assistendo forse al più grande scandalo politico di tutta la storia e certamente ad uno dei suoi più grandi crimini. Ed era ora che qualcuno con autorità scoprisse ciò che i responsabili stavano cercando di realizzare e si assicurasse che, qualunque cosa fosse, fossero costretti a pagare il prezzo elevato che la giustizia richiede.

Abbiamo subito troppe massacri e ci sono state raccontate troppe bugie per lasciar passare questo.

Finis

#####################################################

Truccato: i kit di test Covid-19 sono stati distribuiti anni prima che venisse dichiarata la pandemia!

https://www.naturalnews.com/2020-10-04-covid-19-testing-kits-distributed-before-pandemic-was-declared.html

Di:  Lance D Johnson  /  Natural News

Cosa ha motivato l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) a dichiarare una pandemia in quel momento? Quanta parte del pandemonio, dei blocchi dei governi e del controllo delle imprese è una reazione eccessiva? Quanto è stato pianificato ? A quali programmi servono in ultima analisi questi blocchi e controlli economici? Sapevate che i kit di test covid-19 sono stati distribuiti prima che la pandemia fosse dichiarata?
Un gruppo di 600 medici si è riunito in Spagna e ha definito l'epidemia di covid-19 "una falsa pandemia" creata per scopi politici. Bloccare le persone e convincerle che possono diffondere infezioni che non hanno è una tirannica maledizione dell'oppressione. Questi medici esortano altri operatori sanitari, "i media e le autorità politiche a fermare questa operazione criminale, diffondendo la verità"

Perché i diritti umani vengono messi in discussione durante un periodo di bisogno umano?

Nel settembre 2019, il Global Preparedness Monitoring Board ha pubblicato un rapporto intitolato "A World at Risk" che descriveva in dettaglio come l'ONU e l'OMS conducono esercizi di formazione e simulazione a livello di sistema, incluso uno per coprire il rilascio deliberato di un "agente patogeno respiratorio letale." Perché il dottor Anthony Fauci e Bill Gates hanno registrato una  pandemia imminente, molto prima che ne venisse dichiarata una? Perché entrambi questi uomini sono così irremovibili nel vaccinare la popolazione mondiale?

Perché gli editti medici vengono emanati con tale forza punitiva e perché la risposta della sanità pubblica è così concentrata sulla limitazione della libertà personale e sul controllo dell'attività economica, in mera previsione di malattie infettive? Perché lo stato sottrae i diritti personali, la privacy medica e impone i DPI alle popolazioni attraverso la paura e la coercizione? Nell'ottobre 2019 Bill Gates ha organizzato a New York un'esercitazione sulla pandemia di coronavirus chiamata  Event201 . L'evento si è concentrato su come tutti dovrebbero essere vaccinati sul pianeta. Per raggiungere questo obiettivo, la popolazione avrebbe bisogno di essere condizionata a rinunciare ai propri diritti per il "bene di tutti".

Kit di test Covid-19 distribuiti nel 2017 e nel 2018

I kit di test covid-19 sono strategicamente progettati per produrre falsi positivi, per sopravvalutare il numero di casi per giustificare l'intervento del governo e l'isolamento di persone sane? Il CDC possiede non solo il brevetto sul coronavirus, ma anche un brevetto e diritti esclusivi per la metodologia di test. Perché i kit di test covid-19 producono falsi positivi in coloro che non sono malati, producono false prove per forzare la quarantena su persone sane e per dichiarare epidemie che non sono nemmeno reali? Perché la frode medica può persistere?

Se covid-19 è apparso in Cina alla fine del 2019, perché i kit di test covid-19 sono stati distribuiti in tutto il mondo, due anni prima della "pandemia?" Il database World Integrated Trade Solution rivela che i kit di test covid-19 sono stati inviati a paesi nel 2017 e nel 2018.

Dopo che queste informazioni commerciali sono diventate virali, la World Integrated Trade Solution ha cercato di rietichettare "covid-19" con un termine poco appariscente, "Medical Test Kit". Nel mondo del commercio, questo livello di vaghezza non è consentito. Anche se WITS ha cercato di coprire l'etichetta, non può cambiare il codice del prodotto.
"Medical Test Kits" ha lo stesso codice prodotto, HS 300215 e sta per "Covid-19 test kits".

Perché è stata posta così tanta attenzione su protocolli di rilevamento difettosi mentre i  trattamenti efficaci per la malattia respiratoria covid-19 sono soppressi ? Perché i sistemi ospedalieri sono così mal equipaggiati per aiutare i sistemi immunitari dei pazienti? Perché queste domande non sono nemmeno consentite sui social media, poiché Facebook si unisce alla dittatura scientifica nota come OMS e CDC per controllare le informazioni?

Per ulteriori informazioni, controllate,  Stop World Control. Questa organizzazione è stata creata per riunire voci dissenzienti che hanno a cuore la libertà personale, che si preoccupano di fermare l'ascesa di uno stato di polizia medica fascista e totalitario che ha invaso il globo nel 2020.

Le fonti includono:

Lifesitenews.com
StopWorldControl.com
NaturalNews.com
https: //www.naturalnews.com/2020-10-04-covid-19-testing-kits-distri ...








 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu