Trump e Q sul nemico invisibile. Il fattore extraterrestre. - La nuova umanità

Vai ai contenuti

Menu principale:

Trump e Q sul nemico invisibile. Il fattore extraterrestre.

Altri
 

Trump e Q sul nemico invisibile. Il fattore extraterrestre.

Scritto dal dott. Michael Salla il 1 luglio 2020.

https://www.exopolitics.org/trump-and-q-on-invisible-enemy-extraterrestrial-factor/

(traduzione Ben Boux  www.lanuovaumanita.net)

Nota di Ben Boux. "I nostri lettori conoscono già da tempo quale è la realtà che sta dietro sia al Deep State che al Vaticano e alla linea di Sangue. Anche recenti messaggi, come quelli di Sharon, raccontano questa realtà, come anche chi volesse conoscere più in profondità questo argomento può trovare in internet ampie documentazioni, ad esempio tramite il sito Zetatalk,

E' importante sottolineare che si tratta di una vera guerra, noi umani contro gli invasori alieni rettiliani. Per umani intendo noi terrestri e gli amici dello spazio come i Pleiadiani e la legge universale prescrive che debbano essere terrestri ed Et presenti al 50% ciascuno. Faccio notare che questa guerra è iniziata da tempo ed è alla conclusione ora, e ha interessato
centinaia di migliaia di combattenti. Tra i terrestri anche persone nell'aspetto di corpo eterico durante il sonno.

Risulta evidente che tutti i discorsi fatti da coloro che parlano di ufo ecc, sono completamente disinformati e/o mirano sopratutto allo scopo di ridurre l'argomento ad una misteriosa curiosità, mentre a quanto si apprende sono i regolari eserciti americano, russo ed anche brasiliano a combattere."



Ci sono stati più riferimenti a un "nemico invisibile" del presidente Donald Trump e Q (aka QAnon), che i Cappelli Bianchi nella comunità di intelligence militare americana sta attualmente combattendo una "guerra dell'informazione". Mentre i principali media sostengono che Trump si sta semplicemente riferendo a COVID-19 come il "nemico invisibile" che ha afflitto gli Stati Uniti e il resto del pianeta, ciò che emerge dall'esame del contesto più ampio delle sue osservazioni e post di Q è che il vero nemico Trump a cui allude è uno stato profondo che ha una dimensione non umana, che sta dietro la "plandemia".

I ripetuti riferimenti di Trump al nemico invisibile sono stati notati dai media più diffusi come un semplice sviluppo retorico nella lotta contro il virus COVID-19. Ad esempio, Jack Shafer, scrivendo per Politico, ha dichiarato il 9 aprile :

Da quando il presidente Donald Trump ha lanciato il suo bootleg sul coronavirus a metà marzo, concedendo finalmente l'entità della pandemia, ha tentato di marchiare il contagio come un "nemico invisibile".

Trump ha usato la frase per la prima volta in una conferenza stampa della task force del coronavirus del 16 marzo , dicendo: "Non importa dove guardiate, questo è qualcosa: è un nemico invisibile". Ovviamente una allusione consapevole progettata per aggiungere il condimento di Trump ai titoli dei giornali, il presidente si è assicurato di ritornare al concetto circa un minuto dopo, dicendo: "Dico solo questo: abbiamo un nemico invisibile".

Da allora, Trump ha usato l'espressione in lettere, commenti, interviste, tweet, video blog, ma soprattutto negli addetti alla stampa in stile campagna sul virus che ha messo in scena quasi ogni giorno dalla sua inversione di tendenza. Secondo il database Factbase , Trump ha sfruttato l'espressione almeno 44 volte in quello che sembra il suo sforzo di antropomorfizzare il virus in una cosa senziente con cattive intenzioni sull'umanità.

È questo ciò che Trump sta facendo con i suoi ripetuti riferimenti a un "nemico invisibile" alludendo semplicemente a qualcosa di così piccolo che non può essere visto? O si riferisce a un nemico invisibile che ha orchestrato l'emergere di COVID-19?

I ripetuti riferimenti di Trump alla seconda guerra mondiale nel condurre alla seguente citazione forniscono un contesto che suggerisce che si sta riferendo a qualcosa di molto più sinistro dietro il virus globale rispetto a un semplice evento naturale accidentale:

Nella seconda guerra mondiale i giovani, durante l'adolescenza, si sono offerti volontari per combattere. Volevano combattere così tanto perché amavano il nostro paese. I lavoratori si rifiutavano di ritornare a casa e dormivano nei piani della fabbrica per mantenere attive le catene di montaggio…. Dobbiamo sacrificarci insieme perché siamo tutti in questo insieme e arriveremo insieme.
È il nemico invisibile. Questo è sempre il nemico più duro: il nemico invisibile. Ma sconfiggeremo il nemico invisibile. Penso che lo faremo anche più velocemente di quanto pensassimo. E sarà una vittoria completa.

Il più ampio contesto delle osservazioni di Trump sull'invisibile nemico lo indica come lo Stato profondo, che lui e la sua amministrazione hanno combattuto anche prima della sua inaugurazione presidenziale. La guerra civile tra l'amministrazione Trump e lo Stato profondo è una battaglia tra coloro che vogliono liberare l'umanità da un gruppo opprimente di controllori globali, che ha schiavizzato l'umanità attraverso il suo dominio sui media mainstream e le istituzioni politiche, finanziarie, culturali e religiose per secoli, se non millenni.

Autori come Jim Marrs, Rule by Secrecy (2001) e William Bramley, Gods of Eden (1993),
hanno presentato prove convincenti esponendo i controllori globali / Deep State come famiglie di stirpi al potere che riportano i loro antenati ai coloni extraterrestri banditi da Terra millenni fa. Entrambi rivelano che nel lontano passato dell'umanità, gli extraterrestri governavano direttamente l'umanità, e quindi installavano ibridi umano-alieni per governare come delegati come descritto in documenti storici come "King's List" di Sumer e la cronaca di Manetho dei sovrani egiziani pre-dinastici.

Questi sovrani proxy ibridi si sono evoluti per diventare le famiglie di stirpi dominanti che hanno controllato l'umanità da dietro le quinte usando antiche conoscenze e tecnologie tramandate dai loro signori extraterrestri - entità rettili, secondo Marrs e altri.

Negli anni '30 e '40, queste famiglie di linee di sangue ottennero l'accesso a tecnologie extraterrestri più recenti e potenti acquisite attraverso visitatori fuori dal pianeta attratti dalla rapida industrializzazione della Terra e dallo sviluppo incombente di armi atomiche.

In primo luogo, Germania , Italia e poi Stati Uniti, Gran Bretagna, Unione Sovietica / Russia e Cina hanno ottenuto l'accesso a tecnologie extraterrestri che sono diventate i segreti più altamente classificati nei rispettivi complessi industriali militari. Le tecnologie avanzate sono state tutte sviluppate in programmi compartimentati controllati da élite al potere che non avevano intenzione di condividere tali tecnologie con il resto dell'umanità, ma semplicemente appropriarsi di esse per il loro uso esclusivo.

Negli Stati Uniti, queste tecnologie extraterrestri di nuova acquisizione sono state utilizzate per promuovere le agende di controllo nazionali e globali delle famiglie di sangue al potere.
I leader nazionali influenti che non sostenevano l'agenda del controllo d'élite, come il primo segretario alla Difesa degli Stati Uniti, James Forrestal e il presidente John F. Kennedy, furono eliminati in un suicidio organizzato e assassinati in pubblico per mettere in guardia gli altri leader nazionali dal resistere alla agenda di controllo globale attuata dallo Stato profondo.

In Kennedy's Last Stand , spiego come e perché sia Forrestal che Kennedy, che hanno goduto di una calorosa amicizia, sono stati uccisi dal Deep State per i rispettivi sforzi per divulgare o ottenere l'accesso a tecnologie extraterrestri classificate e rivelare le principali figure ed entità dietro rispettivi omicidi. (Nt. Majestic 12)

Oggi la Cina è stata pesantemente infiltrata dallo Stato profondo che ha compromesso le sue principali istituzioni scientifiche e militari. Non è un caso che l'epicentro dell'emergenza del virus COVID-19 sia la Cina, che il Deep State sostiene segretamente dalla Rivoluzione Comunista, come spiego nel mio libro, Rise of the Red Dragon e le prossime serie di webinar .

Questo ci porta al presidente Trump, che è stato reclutato dalla comunità dell'intelligence militare americana nel 2015 per aiutare gli Stati Uniti a liberarsi dal potere dello Stato profondo, di cui ho discusso in precedenza . Trump si circondò di personaggi di Deep State e Cappelli Bianchi per mascherare le sue vere intenzioni.

L'impegno profuso dello Stato profondo per impedire dapprima l'elezione di Trump, e poi la sua rimozione dalla carica, è ben illustrato nella bufala della Russia Collusion, dalle false indagini sul suo primo consigliere per la sicurezza nazionale, il tenente generale Michael Flynn, e dalle controverse accuse dall'Ucraina di impeachment.

Mentre ci avviciniamo alle elezioni del 3 novembre 2020, Deep State ha finalmente lanciato il suo mazzo di carte di controllo globale per impedire a Trump di vincere le rielezioni. La "plandemica" Covid-19 ed i disordini civili attraverso una guerra razziale forzata sono entrambi guidati da una incessante comunicazione mediatica condotta dallo Stato profondo per manipolare il pubblico in generale affinché rinunci alle proprie libertà civili.

Il Deep State ha anche predisposto le principali piattaforme di social media per censurare i giornalisti cittadini e i media alternativi, che sono sempre più visti come rivelatori di verità da parte del pubblico in fase di risveglio, che sono disgustati dalla paura continua del porno generato dai media mainstream.

Qui è dove Q e il movimento globale che ha generato, diventano importanti per comprendere il "nemico invisibile" che è bloccato in una lotta dietro le quinte della vita e della morte con l'amministrazione Trump.

La maggior parte di coloro che seguono Q accettano che rappresenti un gruppo di individui collegati alla comunità dell'intelligence militare.

Q, come Trump, ha fatto riferimento al "nemico invisibile" che sta tentando di schiavizzare l'umanità. In un post del 29 giugno (# 4545) Q ha scritto :

Se l'America cade, lo stesso vale per il mondo.
Se l'America cade l'oscurità seguirà presto.
Solo quando stiamo insieme, solo quando siamo uniti, possiamo sconfiggere questo nemico oscuro fortemente trincerato ...
Viviamo in tempi biblici.
Figli della luce contro figli dell'oscurità.
Uniti contro il nemico invisibile di tutta l'umanità.
Q

Chiaramente, Q non si riferisce al virus COVID-19, ma sta invece descrivendo un potente gruppo di individui e organizzazioni, i "figli dell'oscurità", ovvero lo Stato profondo.

Q cita anche una lettera indirizzata a Trump dall'ex nunzio papale negli Stati Uniti, l'arcivescovo Carlo Maria Vigano che allo stesso modo si riferisce allo "Stato profondo" come un nemico invisibile che tenta di schiavizzare l'umanità:

Ci sono fedeli pastori che si prendono cura del gregge di Cristo, ma ci sono anche infedeli mercenari che cercano di disperdere il gregge e consegnare le pecore per essere divorate da famelici lupi. Non sorprende che questi mercenari siano alleati dei figli delle tenebre e odiano i figli della luce: proprio come c'è uno stato profondo, c'è anche una chiesa profonda che tradisce i suoi doveri e rinuncia ai propri impegni davanti a Dio. Quindi l'Invisible Enemy, contro il quale i buoni sovrani combattono negli affari pubblici, viene anche combattuto da buoni pastori nella sfera ecclesiastica ...
Uniti contro l'invisibile nemico di tutta l'umanità, benedico te e la First Lady, l'amata nazione americana e tutto il resto uomini e donne di buona volontà.

Vigano identifica una "Chiesa profonda" demoniaca che esercita un'influenza corruttiva sugli onesti sacerdoti che vogliono servire l'umanità, con lo Stato profondo che fa lo stesso con il servizio ufficiale del governo.

Significativamente, Q ha accennato a un'influenza extraterrestre rettiliana sul Vaticano in un post del 3 aprile 2018 (1002) che conteneva un meme con un serpente e la domanda: "Se i satanisti prendessero il controllo del Vaticano, lo notereste".

In un articolo che esamina la posizione di Q, spiego come le immagini dei serpenti si adattano alle molteplici affermazioni interne di extraterrestri rettiliani che controllano segretamente il Vaticano.

Dall'esame dei ripetuti riferimenti del presidente Trump ad un nemico invisibile e dei riferimenti simili di Q e dell'arcivescovo Vigano emerge chiaramente che si sta riferendo allo Stato profondo come la vera minaccia per l'umanità.
Un esame degli individui e dei gruppi che compongono il Deep State rivela un significativo fattore extraterrestre nelle sue origini e operazioni.

Se Trump e i Cappelli Bianchi riusciranno a sconfiggere il Deep State, l'umanità si sarà liberata da un antico nemico invisibile che ha manipolato gli affari umani attraverso eventi globali inventati per secoli, se non per millenni. Viviamo veramente in tempi biblici, come afferma l'Arcivescovo Vigano, dove i figli della luce sono bloccati in una guerra spirituale contro i figli delle tenebre.







 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu