Ben Boux. Situazione del Sistema Solare alla fine di dicembre 2021 - La nuova umanità

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ben Boux. Situazione del Sistema Solare alla fine di dicembre 2021

Ben Boux

Ben Boux. Situazione del Sistema Solare alla fine di dicembre 2021

www.lanuovaumanita.net   24 dicembre 2021

Vi presentiamo le immagini ricavate dal satellite Stereo A che presentano ci che appare nella fotocamera che riprende gli oggetti presenti nel Sistema Solare.


Figura 1

La figura 1 mostra le orbite dei pianeti che sono all'interno dell'angolo di osservazione del satellite Stereo A. Il secondo satellite, Stereo B, è ufficialmente guasto, sebbene sia trapelato che è in realtà ricevibile in Australia, ma non viene pubblicato. Senza queste informazioni non è possibile effettuare una triangolazione, ma è tuttavia possibile verificare sia la presenza che la direzione dei movimenti degli oggetti ripresi dal satellite Stereo A

Come si vede dalla figura 1 gli unici oggetti cosmici che dovrebbero essere sotto l'angolo di visuale di Stereo A sono il pianeta Venere e la Terra, e la figura 2 mostra che gli altri pianeti sono in altre zone del cielo.


Figura 2

La figura 3 mostra il tracciato dei percorsi degli oggetti cosmici che appaiono dopo un filtraggio che elimina, per quanto possibile, i disturbi presenti nelle immagini distribuite e si notano diverse presenze, non previste.


Figura 3

Appaiono Venere e la Terra. Ma anche una cometa. Poi, molto tenue, il pianeta sconosciuto Pax, debole in quanto ha una scarsa luminosità propria. Ed il fantomatico pianeta Nibiru, che lascia due tracce vicine a causa dei detriti che lo circondano. Inoltre vi sono le evidenti tracce di altri due oggetti che altro non possono essere che astronavi  che percorrono lo spazio nelle vicinanze di Nibiru, forse per controllarne il movimento o per schermarlo al momento opportuno, o per altre ragioni che non possiamo conoscere.


Figura 4


La figura 4 mostra Venere, la Terra, la cometa e Nibiru evidenziato da un artificio che la Nasa fa apparire, una arco chiaro che non esiste, ma viene inserito per mettere in evidenza la presenza di tale singolarità. Gli altri oggetti non si vedono in quanto occorre un accurato filtraggio per renderli evidenti, dalle immagini che vengono rilasciate.

Ora, non possiamo sapere dove sia realmente Nibiru, e se avverrà un “incontro” tra breve. Di certo quando la Terra si porterà, tra circa un mese, nelle sue vicinanze subirà un'influenza notevole, forse non ancora il ribaltamento dell'asse, ma se non succede in quel momento, è praticamente certo che succederà nel corso del 2022.

Le astronavi che si vedono potrebbero anche, forse, tenere bloccato Nibiru, o anche la Terra, per far sì che il ribaltamento avvenga nel tempo migliore possibile nell'interesse della sicurezza dell'Umanità. O anche, fermare il corso del tempo, come abbiamo visto essere nelle reali possibilità tecnologiche dei nostri Amici dello spazio, E', in ogni caso, Madre Terra, Gaia, a stabilire quali siano le condizioni ottimali dell'evento, con la collaborazione delle forze Galattiche presenti qui con lo scopo proprio di ottimizzare l'evento della traslazione della Terra nella 5° densità.














 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu