El Morya: La gratitudine è umiltà. - La nuova umanità

Vai ai contenuti

Menu principale:

El Morya: La gratitudine è umiltà.

Sananda, Esu,Kathryn

El Morya: La gratitudine è umiltà.

www.sharonandivo.weebly.com

Via Sharon Stewart, 6 luglio 2021.

(traduzione Ben Boux  www.lanuovaumanita.net)


La gratitudine è umiltà

Sono El Morya, padre di molte anime sul pianeta Terra, Chohan del Raggio Blu, cittadino divino di Darjeeling. Come maestro asceso, ho imparato tutte le lezioni che dovevano essere apprese sul pianeta Terra. Sono incarnato in molte vite, come uomini potenti e come donne prive di potere, in modo che potessi imparare entrambi i lati della storia, la storia del potere di Dio sulla Terra - come è stato usato e come è stato abusato.

Il primo passo nella vostra ricerca di Dio dentro di voi è la pratica della gratitudine. Perché? Perché nell'essere grato per tutto ciò che sperimentate, state dicendo a Dio: "Ti ringrazio per tutto ciò che hai da insegnarmi, e io sono umilmente tuo servitore sulla Terra". Senza imparare le lezioni di Dio vi verranno affidate meno opportunità di fare la differenza. E sento che è quello che molti di voi desiderano fare.

Quando siete grati per le lezioni che vi causano dolore, capite che ora, con il potere di Dio e l'aiuto di Dio, sarete in grado di cambiarle in una posizione più benefica. Quando siete grati per le lezioni che vi causano infelicità, evitate l'ego, che tende a dispiacersi per se stesso quando non è soddisfatto. Si sente dispiaciuto per se stesso quando deve imparare qualcosa e, poiché si rifiuta, può rimanere in uno stato perpetuo di autocommiserazione. Nel sopportare il vostro dolore, la vostra ansia, la vostra infelicità, la vostra tristezza, confidate in Dio che queste cose sono transitorie e passeranno a meno che voi non desideriate aggrapparvi ad esse, ed allora è questo che fa l'ego. L'ego ama sentirsi dispiaciuto per se stesso. Gode della sofferenza.

Essendo grato mantenete aperta la vostra relazione con Dio e permettete a Lui di lavorare con voi nella vostra vita e nella vita degli altri. Cogliendo l'opportunità di aiutare gli altri, anche se l'ego dice che non dovreste, in effetti state trasmettendo l'aiuto di Dio agli altri sul pianeta. Questo è veramente fare il servizio. Molti aspetti possono essere falsificati: potete sembrare gentile, potete sembrare compassionevole, potete sembrare caritatevole e potete ingannare gli altri in questi modi, ma non potete ingannare Dio. Lui sa con chi può lavorare.

Cosa ci vuole per ri-etichettare i vostri problemi come opportunità per aprire ancora di più la vostra connessione con Dio ed i vostri aiutanti superiori? Qualche parola di gratitudine. Un sentimento di gratitudine quando vedete il sole sorgere a est. Sapete che sarà una bellissima giornata. Lo date per scontato? L'ego lo fa. Non se ne accorge nemmeno. Un sentimento di gratitudine per i bellissimi fiori, un meraviglioso tramonto, il decollo di splendidi uccelli acquatici dall'acqua... questi sono i doni di Dio per voi. Apprezzarli significa ricollegare il circuito a Lui. È riconoscere il Suo amore per voi.

Quelli del Raggio Blu sono qui per camminare con la potenza di Dio e quindi la gratitudine è particolarmente importante per loro. I problemi non sono problemi; sono opportunità per continuare il vostro cammino con Dio. Sono insormontabili solo se li lasciate all'ego perché li risolva. Allora sarete in stallo.

La vita è più facile quando camminate con Dio. Dio è onnipotente, l'Onnipotente, e voi siete parte di quello. Rimanete connessi a Lui ogni giorno attraverso la gratitudine. Sharon sta studiando come lavorare con la sua ansia e come ridurne gli effetti sulla sua vita. Si rende conto che man mano che la sua ansia si indebolisce, la sua connessione con Dio crescerà. È inevitabile perché la paura è l'unica cosa che ostacola l'amore.

Vi farebbe male oggi ringraziare Dio per il graffio sul paraurti, anche se il vostro ego non capisce, dovete capire che questa è un'opportunità per perdonare qualcuno, anche la persona che si è trasformata in un fantasma e se n'è andata. Vi farebbe male oggi ringraziare Dio per il dolore che vi ha causato il vostro capo, perché la saggezza vi dirà che questa potrebbe essere la vostra opportunità per capire che il vostro lavoro non funziona per voi, o è un'opportunità di lavorare per capire il vostro capo o creare una nuova intesa con il vostro capo? O vi arrabbiate soltanto? Vi farebbe male oggi essere paziente dove prima non lo eravate? Per allungarvi un po'? Se sapete di non poter essere paziente, allora fate tutto il necessario per evitare una reazione egoistica, come ha fatto Sharon quando ha chiuso la porta e ha tirato le tende dopo aver visto il terzo addetto al censimento in altrettante settimane.

Io: gliel'ho già detto. Non so perché non riceveranno il messaggio. Bene io andrò in tribunale. Continuano a mandare le persone in giro.

El Morya: Questo perché non ti multeranno.

Io: Ok, quindi te ne sarò grato. LOL E continua a chiudere la porta.

El Morya: Quando non permetti all'ego di interferire, vedrai la saggezza di Dio che opera in tutto ciò che sei. Devi semplicemente cercarlo, però, e questo significa andare oltre ciò che ti è stato insegnato. Perché quello che ti è stato insegnato è fuorviante. I sentimenti e le emozioni sono messaggeri. Ti dicono come migliorare la tua vita. Quando sono negativi, spesso ti dicono che la tua vita deve cambiare. È così semplice. C'è una tale saggezza nel tuo corpo emotivo, eppure tendi a ignorarla. Quando ignori la saggezza, quale strada scegli?

A volte la vita è dolorosa. Con la scomparsa di una persona cara, o di un animale domestico, sei rattristato. Questo fa parte della vita. E' inevitabile. C'è molto dolore che è, tuttavia, evitabile quando si fanno i passi corretti. Quando hai un problema e non sai cosa fare, allora cosa fai? Ammetti di aver bisogno di aiuto e chiedi che vi venga mostrato. Non sei qui da solo, non con uno sforzo d'immaginazione. Sei sempre guidato.

Mantieni aperta la tua connessione divina attraverso la gratitudine. Se non c'è nient'altro per cui essere grato e non ti senti grato di essere vivo, allora trova una piccola cosa con cui iniziare e lascia che cresca. Hai un televisore che intrattiene, hai una radio che trasmette la musica che ti piace, puoi mangiare da piatti e scodelle, il tuo frigorifero mantiene il cibo fresco. Inizia con queste basi e fatti strada.

Alla fine imparerai ad essere grato per i tuoi problemi perché capisci che non li stai affrontando da solo e capisci che possono collegarti a Dio.

Sono sempre qui per te, El Morya

www.sharonandivo.weebly.com






 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu