Lord Maitreya: Lavorare con il Nostro Terzo Occhio. - La nuova umanità

Vai ai contenuti

Menu principale:

Lord Maitreya: Lavorare con il Nostro Terzo Occhio.

Sananda, Esu,Kathryn

Lord Maitreya: Lavorare con il Nostro Terzo Occhio.

https://www.ishtarmasterchannel.com/blog/2017/11/3/working-with-our-third-eye-lord-maitreya

Tramite In’Easa Mabu Ishtar.

(traduzione Lina Capettini – www.lanuovaumanita.net )
Nt. Questo messaggio è del 3 Novembre 2017, tuttavia è molto attuale, in vista dei prossimi cambiamenti.


Parla il canale di Lord Maitreya:
Il nostro terzo occhio è la lente attraverso la quale creiamo le nostre percezioni della realtà che scegliamo di vivere sulla Terra. Il terzo occhio colpisce la nostra ghiandola pineale e pituitaria. La ghiandola pineale è la porta del potere della nostra Luce e del nostro mondo interiore. Ci dà la nostra direzione e sostiene la nostra creatività. Ci aiuta ad essere entusiasti e determinati e ci aiuta a crescere ed essere flessibili in modo da poter fluire nella vita.

Il nostro potere è il nostro Essere – la pineale ci porta al nostro ESSERE.

La ghiandola pituitaria ci aiuta a credere in noi stessi e a trovare l'azione giusta per ciò che facciamo e diciamo nella vita. Governa tutto ciò che condividiamo e proiettiamo nel nostro mondo esterno.

Influenza anche il modo in cui scegliamo di percepire o "vedere" il nostro mondo e i molti mondi multidimensionali che ci circondano. Colpisce le nostre convinzioni, i nostri sogni, le nostre visioni e la visione delle cose in generale. Qualunque filtro abbiamo creato che si trova nel nostro terzo occhio colora qualsiasi visione che abbiamo della nostra realtà, non importa se stiamo osservando la nostra realtà tridimensionale o un'altra realtà dimensionale.

Se questi filtri non sono allineati alla Verità Divina, allora devono essere purificati e rinnovati regolarmente perché influenzano il nostro punto di vista o il modo in cui "vediamo" le cose a tutti i livelli.

Lord Maitreya ha condiviso con noi che abbiamo sette filtri sul nostro terzo occhio. Ha paragonato ogni filtro ad una piramide di coscienza che si trova sopra il terzo occhio. Ci ha offerto un'attivazione per aprire il nostro terzo occhio e la nostra mente ad un potenziale più elevato.

Ha detto che mentre abbiamo scelto di continuare a "vedere" la nostra realtà solo attraverso il nostro terzo occhio e la nostra mente, non siamo stati in grado di aprirci al Potere Superiore della Mente dell'Anima Universale.

Il primo filtro è una piramide piena di oro e Luce verde. Questo filtro ci collega alle antiche storie delle esperienze dell'umanità sulla Terra e colora la nostra visione della nostra realtà attuale basata su queste vecchie esperienze, che potrebbero non essere più rilevanti. Questo filtro ci influenza a molti livelli. Lord Maitreya ci chiede di rilasciare queste vecchie storie o "record" delle esperienze della Terra e di scegliere di non vivere le nostre vite attraverso ciò che è stato ma attraverso ciò che è ora.

Il secondo filtro è una piramide blu, bianco argento. Questo filtro ci mostra lo specchio di noi stessi attraverso gli occhi e i bisogni degli altri. Il Signore Maitreya ci chiede di cancellare questo filtro in modo che possiamo vedere chi siamo – l'Essere – attraverso lo specchio e il potere della nostra Luce Divina. Ci chiede di guardare in profondità nello specchio della nostra Luce Divina in modo da poter vedere il potere che deteniamo.

Il terzo filtro è una piramide gialla, rossa e verde. Questa piramide contiene il filtro del potere dell'energia della creazione e di come esercitiamo quel potere. Questo filtro può essere una distorsione del nostro potere di creazione e ci condiziona ad usare il controllo e la manipolazione invece della nostra Luce Divina. Lord Maitreya dice che questo filtro ci mostra come scegliamo di creare sia noi stessi che la nostra vita. Ci mostra ciò che scegliamo di manifestare come nostra verità attraverso tutto ciò che facciamo. Ci viene chiesto di vedere come questa distorsione influenza la nostra percezione della nostra realtà e di noi stessi attraverso tutte le dimensioni. Lord Maitreya ci chiede di vedere tutte le nostre creazioni e i doni che ci portano attraverso ciò che questo ci insegna e di vedere anche il potere che questo filtro ha su di noi. Chiede invece di permettere all'energia di creazione della Sorgente di fluire attraverso di noi e di riempire tutte le nostre creazioni con il suo potere e amore. Ci chiede di chiamare la Madre della Creazione e permettere a tutte le Madri della Creazione di benedirci e di attraversare tutte le nostre creazioni e di allinearle alla nostra Luce della Sorgente Divina. Ci chiede di essere consapevoli del potere di creazione che abbiamo in noi stessi e di ricevere le benedizioni di questo potere dalla Sorgente e non da ciò che "vediamo" nel nostro terzo occhio e nella nostra mente.

Il quarto filtro è una piramide di ricettività rosa, bianca e argento. Dice che molte onde di energia fluiscono attraverso questo filtro e provengono da molte parti di noi. Queste sono le nostre emozioni. Sono onde di energia, messaggi da noi stessi a noi stessi. Scorrono attraverso di noi ancora e ancora. Questi messaggi ci guidano, ci stimolano, ci provocano, ci attivano e ci motivano. Il nostro terzo occhio e la nostra mente ricevono sempre messaggi da noi stessi. Questi provengono da molte parti di noi. Alcuni sono pieni di amore e alcuni sono pieni di bisogno e desiderio, alcuni sono pieni di rabbia e frustrazione, alcuni ci chiedono di ballare e di essere nella gioia e alcuni ci dicono che sono persi e non riescono a trovare la nostra strada. Ogni messaggio che viene ricevuto nel nostro terzo occhio crea una reazione dentro di noi e ci fa parlare, agire e guardare la nostra realtà attraverso il messaggio che abbiamo ricevuto da questo filtro. Lord Maitreya ci chiede di ascoltare i messaggi che ci vengono inviati da questo filtro. Dice che ognuno vuole essere ascoltato. Arrivano come onde di energia che fluiscono attraverso questa piramide del nostro terzo occhio. Che noi ascoltiamo o meno, influenzano come pensiamo, cosa crediamo, come parliamo e come scegliamo di agire e soprattutto come percepiamo la nostra realtà. Lord Maitreya ci chiede di onorare tutte le parti di noi che desiderano essere ascoltate, ricevute e incluse in tutto ciò che scegliamo di creare nella nostra realtà.

Il quinto filtro è una piramide di Luce di colore turchese e argento chiaro. È il filtro della nostra gioia e del nostro amore. Lord Maitreya ci chiede di concentrarci sulla gioia dentro di noi e di portare tutto ciò che non può vedere la propria gioia in questa piramide. Ci chiede di sederci in questa piramide e di connetterci con la nostra Luce e riconoscerla per trovare la nostra gioia. Siamo pronti a riconoscere la nostra Luce? Siamo pronti ad aprire il nostro cuore e ballare con la nostra Luce? Ci chiede di diventare uno con la nostra Luce e di ballare con la nostra Luce. Siamo disposto a ballare con la nostra Luce? Questa piramide di Luce è piena di abbondanza, di Luce, e non ha bisogno di creare separazione perché comprende che la coscienza della separazione non serve né a noi né a nessun altro essere. Se non stiamo ballando con la nostra Luce, Lord Maitreya ci dice di chiederci con quale energia stiamo ballando. Ci chiede di lasciar andare il nostro bisogno di separazione e di concentrarci sulla gioia dentro di noi danzando con la nostra Luce. Ci chiede di trovare dove abbiamo messo la nostra gioia. Dov'è? Seduta dentro di noi? È nel nostro nucleo, al centro di noi, nel nostro cuore? O l'abbiamo nascosta in un'altra parte di noi, mentre danziamo nella nostra ombra? Dice che se abbiamo nascosto la nostra gioia, allora abbiamo creato qualcos'altro con cui sostituirla. Lui chiede: cos'è questo? Qual è il nostro compagno di ballo se non è il nostro Divino Spirito di Luce?

Il sesto filtro del nostro terzo occhio è una piramide bianco argento. Questa piramide attiva la pineale del nostro essere e ci connette alle molte parti di noi che danzano con lo Spirito della Luce e custodiscono la nostra saggezza. Queste parti di noi conoscono la Luce dentro di noi e provengono da molte dimensioni di Luce e ci chiamano per andare a sederci con loro e per ricevere da loro. Ci chiedono di lasciar andare tutte le limitazioni che teniamo nella nostra mente che ci vedono come piccoli e limitati. Ci chiedono di lasciar andare tutto ciò che non può vedere il potenziale del nostro essere e che crea separazione dentro di noi. Ci chiedono di elevarci ad una vibrazione più elevata e di aprirci per ricevere dai nostri Sé Superiori. Ci viene chiesto di raggiungere una vibrazione più elevata e di scegliere di non indulgere nella limitazione e nella separazione ma di raggiungere questo posto più alto. Non è fuori di noi, è parte di noi. È la parte Superiore di noi che ci offre Amore, Guida, Luce e Saggezza. Raggiungiamola e riceviamo.

Il settimo filtro del nostro terzo occhio è una piramide di Luce dorata. Ci viene chiesto di camminare attraverso questo filtro dorato fino al nostro Spirito Divino e di stare nella Pura Luce bianca del nostro Spirito Divino. Ci chiama ad aprire il nostro cuore e a connetterci con la nostra Divinità. Apriamoci alla nostra Pura Luce. Scegliamo di aprire il nostro terzo occhio, sediamoci nella nostra Divinità e lasciamo che tutto il resto svanisca. Lasciamoci alle spalle tutto ciò che è separato in questa piramide d'oro: tutti gli attaccamenti, le emozioni, i limiti e le vecchie storie. Lasciamoci tutto alle spalle e semplicemente sediamoci senza fardelli, nudi e soli nella Pura Luce bianca del nostro Spirito Divino e respiriamo nella Pura Luce del nostro Spirito Divino permettendogli di riempirci ad ogni livello del nostro essere e diventare di nuovo completi.



 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu